Mending plan: lo schema di ricucitura


Adobe Photoshop PDF

Lo schema sopra riportato descrive le premesse concettuali del progetto: lo abbiamo chiamato “mending plan” perché è a tutti gli effetti uno schema di ricucitura urbana a scala di quartiere delle diverse parti oggi separate e segregate.

La ricucitura pedonale è un tema progettuale di grande rilevanza: permetterebbe di ricreare delle connessioni interrotte sia a livello spaziale sia a livello sociale.

In particolare, il percorso Ovest-Est seguirebbe parallelamente l’andamento prima di via Segneri e poi di via Lorenteggio, tracciando all’interno dei cortili un nuovo asse di mobilità dolce che riallaccerebbe i tre sottoinsiemi urbani che attraversa. Il segno di ricucitura pedonale metterebbe inoltre in relazione molto direttamente le due fermate della M4 in costruzione (M4 Segneri e M4 Gelsomini), permettendo durante il lungo periodo di realizzazione della stessa di evitare il disagevole, rumoroso e polveroso cantiere.

Un gesto di ricucitura che incomincia all’interno dei cortili ha diverse implicazioni, prima tra tutte quella di abbattere le separazioni tra un cortile e l’altro per permettere una continuità di percorso. Eliminare delle separazioni oggi causa di segregazione e diffidenza per permettere l’innesco di nuove relazioni di vicinato. Un controllo degli accessi garantirebbe l’accesso alle vetture solo quando necessario (per esempio ai mezzi di soccorso): così facendo il quadrilatero si trasformerebbe da un blocco residenziale chiuso ad un sistema di edifici aperto e permeabile.

La forza di un gesto di ricucitura così immediato sta dunque proprio nella sua semplicità: poter vedere da dove si arriva e dove si sta andando, poter raggiungere il proprio vicino di casa senza dover aggirare due o tre edifici, poter godere di spazi oggi dimenticati o sottoultilizzati.

Articolo di Francesca Vittorelli

Torna Su

Annunci